Livigno: grande novità per i partecipanti alla granfondo che potranno gareggiare anche in sella alle bici elettriche. Appuntamento al 29 giugno.

Le forti emozioni del Giro d’Italia 2024 sono ancora fresche nella memoria di tutti gli amanti delle due ruote, con la tappa regina che ha illuminato il cielo di Livigno e incoronato Tadej Pogacar come nuova icona in rosa, ed ecco che il ciclismo torna già protagonista dell’estate del Piccolo Tibet grazie alla Granfondo Alé la Merckx, una gara dal sapore storico e particolarmente inclusivo.

Il tempo stringe, per assicurarsi il proprio pettorale, ma le iscrizioni online resteranno aperte fino al 24 giugno, senza la necessità di specificare se si desidera affrontare il tracciato medio o quello lungo, perché la scelta può essere presa in via definitiva sabato 29 giugno, data della Granfondo Alé la Merckx. Sarà comunque possibile completare l’iscrizione fino al giorno precedente alla gara, direttamente a Livigno.

Grande novità di questa edizione 2024: nel mediofondo, la versione media della Granfondo Alé la Merckx, sarà possibile affrontare il percorso anche in sella ad una bici elettrica, per mettersi alla prova con le salite e le vette più iconiche della località, a prescindere dal proprio livello tecnico e fisico. Una prospettiva nuova e inclusiva che, pur non permettendo di entrare nella classifica finale, consentirà a tutti gli amanti della natura, dello sport e dell’attività all’aperto di sentirsi parte di un giorno speciale, ammirando i magnifici paesaggi livignaschi e le strade che hanno fatto la storia recente del nostro ciclismo.

In sella alle bici elettriche si potrà completare soltanto il circuito più breve: un magnifico tracciato di 106 chilometri con 2050 metri di dislivello complessivi, che si conclude sullo scenografico traguardo del Mottolino, a 2400 metri d’altitudine, lo stesso identico finale protagonista della tappa numero 15 del centosettesimo Giro d’Italia. Un’occasione irripetibile per cimentarsi su uno degli strappi più duri della grande corsa rosa: un instant classic che ha fatto brillare gli occhi a tutti gli appassionati del Mondo.

La gara principale, invece, sarà di ben 166 chilometri, con oltre 4000 metri di dislivello e alcuni dei passi più difficili e importanti del panorama ciclistico italiano, come l’Umbrail, il Foscagno e la Forcola: monumenti delle due ruote.

Di grande rilevanza, infine, anche la partenza di entrambi i percorsi, prevista presso l’Aquagranda, il Centro di Preparazione Olimpica della località, una vera e propria seconda casa per tantissimi campioni del ciclismo e non solo, che da decenni scelgono Livigno nel percorso di avvicinamento ai grandi impegni internazionali. Una gemma nel panorama del Piccolo Tibet, uno snodo della vita sportiva della località e, soprattutto in questo periodo, un punto di riferimento per tanti atleti che stanno ultimando la preparazione in vista dei Giochi di Parigi 2024.

Anche per questo, in ottica Granfondo Alé la Merckx è particolarmente allettante l’esclusiva promo Race-Relax, che combina l’iscrizione alla gran fondo e l’ingresso al centro benessere dell’Aquagranda ad un prezzo speciale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *